Sei qui: > Bibliografia diario incidenti >> Incidenti anno 1989

SEGUE DIARIO DI INCIDENTI, FUORI SERVIZI E COSE VARIE ACCADUTE AL PETROLCHIMICO DI P.MARGHERA

ANNO 1989

24/02/89
Fuoriuscita dal CV6 di 100 kg di CVM.
01/06/89
Incidente al reparto AM6 - Quattro operai che lavoravano su una tubazione vengono investiti da acido cianidrico, la maschera di uno si satura e l'operaio respira il pericoloso gas; solo il pronto intervento dei colleghi di lavoro lo salva.
03/06/89
Viene presentata interrogazione parlamentare dall'on. Ceccetto (Verdi) sul fatto che il frigorifero del PRl6/19 perde all'aria ogni anno 54 ton di CFC22 (clorofluorocarburi che causano buco ozono).
05/06/89
Vicino al pontile n° 8 ci si accorge che nel terreno c'è una perdita di acido acetico.
06/06/89
Piazzale interno ingresso n° 6 spanto da un'autobotte di acido acetico.
15/06/89
Presso la Camera di Commercio di Venezia si tiene un convegno su "Ambiente di lavoro e Salute" promosso da ULSS 36, Ministero dell'Ambiente, Regione Veneto. Convegno interessantissimo, ma vogliamo riferire la posizione a dir poco spudorata portata avanti da Montedison, nella persona del dott. Giudice, responsabile nazionale e locale del Servizio Sanitario Aziendale, che sul problema dei danni causati dal CVM (noto cancerogeno riconosciuto come tale da tutti gli organismi internazionali e confermato da tutte le relazioni precedenti dello stesso convegno), dirà che tutte le analisi e ricerche del servizio sanitario non rilevano alcun danno e che i lavoratori che sono a contatto con la sostanza hanno una salute media più buona rispetto agli altri che lavorano a contatto con altre sostanze meno nocive; aggiunge che certe normative di legge e restrizioni sono state fatte in periodi particolari e sotto spinte emozionali e che è tempo di ridimensionare il problema. In conclusione afferma che il CVM non dà alcun problema!!!
22/06/89
Viene ripetuta la notizia data l'11/11/88 dei nuovi investimenti per aumentare la produzione del CVM e della eliminazione delle emissioni di acido cloridrico e ossido di carbonio (50 ton/anno), evidentemente non avevano fatto assolutamente niente in questi 7 mesi.
01/07/89
Il CVM può uccidere! Sentenza storica del pretore di Mestre che dà ragione alla vedova di un lavoratore autoclavista del CV 14 morto per angiosarcoma al fegato.
09/07/89
La ex cava di Salzano trasformata in discarica inquina le falde; scaricavano nella ex cava Montedison, Omin di S.Dona’, Electra di Fusina.
11/07/89
Fuoriuscita di sostanze acide dai camini dei reparti AS; vengono danneggiate le auto dei dipendenti nei parcheggi delle portinerie 7 e 8 che distano più di 400 metri.
12/07/89
Spargimento da un’autobotte di acido cloridrico all’interno dello stabilimento.
17/07/89
Spargimento di soda soluzione da un foro su una tubazione.
19/07/89
Incidente nella sala celle del reparto CS, causato da vapori di cloro. Un operaio si sente male e viene ricoverato all'infermeria interna. Viene dimesso e costretto a mettersi in malattia.
20/07/89
Da un foro su una tubazione fuoriesce soda soluzione.
22/07/89
Incendio ad un cumulo di zolfo su di un nastro trasportatore, intervengono i vigili delfuoco interni.
26/07/89
Da una flangia di una cisterna ferroviaria fuoriesce cloruro di benzile all'interno dello stabilimento
26/07/89
Automezzo spande su strade interne dello stabilimento solfato ferrico.
01/08/89
Fuoriservizio al CR causato da un guasto ad una torre di frazionamento; dai camini esce una fiammata con colonna di fumo alta 150 metri; la fumata dura quasi un’ora e produce una nuvola lunga quasi 10 chilometri che si estende in direzione della riviera del Brenta.
01/08/89
Al TD5 cinque operai vengono investiti da una nube di toluendiisocianato; uno, colpito in piena faccia dal prodotto (non aveva la maschera?), è ricoverato all'ospedale. I resoconti minimizzano e parlano di semplice congiuntivite.
03/08/89
Fuoriuscita di acque di lavaggio da una vasca di contenimento dei reparti AM (cianuro), che vanno a finire nel vicino canale di Raccordo Brentelle, con la conseguente moria di molti quintali di pesce; i quali vengono raccolti per circa 8 ore; verranno poi caricati su due camion. Catalogati come "rifiuti speciali", verranno poi inviati agli impianti inceneritori della Monteco di Ferrara.
13/08/89
Fuoriuscita di acido cloridrico da un'autobotte nel piazzale interno dell’ingresso n° 6.
23/08/89
Da una tubazione in trincea del parco serbatoi, nelle vicinanze delle rampe di carico della virgin nafta, fuoriesce dell'acido cloridrico, intervengono i vigili del fuoco interni.
26/08/89
Principio d'incendio al reparto CR4 sui compressori di etilene.
28/08/89
Incendio all'interno di un serbatoio di virgin nafta del reparto CR. Le colonnine antincendio non sono in pressione e si utilizzano mezzi inadeguati; solo dopo molto tempo si ha ragione del fuoco.
29/08/89
Impianto CR, un operaio d'impresa viene trafitto da un tubo che si sfila da un carico issato da una gru. Solo per pura fortuna non vengono lesi organi vitali.
29/08/89
Spargimento di acido solforico da una tubazione.
30/08/89
Fuoriuscita dai camini degli impianti AS di acido che danneggia le vetture parcheggiate all'esterno della portineria n° 7.
02/10/89
Principio d’incendio per autocombustione di ftalato bibasico di piombo al Magazzino Materie Prime, intervengono i vigili del fuoco.
03/10/89
Un operaio della ditta CISA cade da un'impalcatura del reparto AS riportando serie ferite.
27/11/89
Principio d’incendio sul nastro trasportatore di zolfo.
28/12/89
Incendio alla sala pompe del Parco Serbatoi Sud per la fuoriuscita di benzolo da una pompa difettosa.