Sei qui: > Bibliografia diario incidenti >> Incidenti anno 2000

SEGUE DIARIO DI INCIDENTI, FUORI SERVIZI E COSE VARIE ACCADUTE AL PETROLCHIMICO DI P.MARGHERA

ANNO 2000

04/01/2000
Reparto CR1/3 – ore 11:20, incidente – Blocco dei reattori acetilene per anomalie strumentali. Invio in torcia di 5 tonnellate di etilene. Concluso alle 11:45.
08/01/2000
Reparto AS5 – ore 4:30, incidente – Uscita di vapori nitrosi durante il trasferimento di acido nitrico verso il TD1 da una flangia della linea aerea. L’azienda giudica la perdita come "trascurabile". L’incidente è stto risolto dall’intervento dei vigili del fuoco aziendali.
08/01/2000
Reparto CR1/3 –ore 17 e 05 Incidente – Fuori servizio del compressore P205 per invio liquidi in pompaggio per problemi al livello del separatore DP286. Invio in torcia di 20 tonnellate di idrocarburi, durata circa 60 minuti.
18/01/2000
Reparto CV23 – ore 15:45, manutenzione - Fuoriservizio dell’analizzatore dell’ossigeno in continuo del termocombustore (E79).
19/01/2000
Reparto CV23 – ore 21:28, manutenzione - Deviazione degli sfiati al camino E13 per blocco della colonna lavaggio fumi del termocombustore(E79). Deviazione fino alle 5. L’impianto al minimo tecnico. Dopo gli sfiati inviati al CS28. Sostituzione degli anelli, ripristinata il 24/01/2000 alle 12.
24/01/2000
Reparto CR1-3 – ore 8, manutenzione – Fermata per manutenzione dei "ventilatori" per prelievo fumi dal camino n° 1 – ripresa normale funzionamento il 10/02/2000.
25/01/2000
Reparto AM4/6 – ore 15, incidente – Blocco dell’impianto per fermata della soffiante 046/1, Emissione di ossidi di azoto per qualche minuto dal camino corrispondente all’eiettore EJ347.
10/02/2000
Reparto CR1-3 - ore 8, manutenzione – Fermata per manutenzione dei "ventilatori" per prelievo fumi dal camino n° 2 – ripresa normale funzionamento il 17/04/2000
18/02/2000
Reparto CV23 – ore 10, manutenzione – Problemi alla finestra di trasmissione raggi IR. Reinserimento avvenuto il 24/02/2000.
27/02/2000
Reparto CV22 – ore 23:29, incidente – Apertura valvola di sicurezza su colonna di assorbimento acido cloridrico dal CVM. Probabilmente errore di manovra su cambio serbatoio CVM da parte di Enichem. Verifica in corso. Quantità stimata di prodotto emesso dalla guardia idraulica, circa 8 kg di CVM e azoto.
11/03/2000
Reparto Butadiene della Marghera Butadiene S.p.A.- ore 9:15, manutenzione - Verifica delle tenute del compressore di processo del CR8. Possibilità di sfiati in torcia di mix di idrocarburi durante le operazioni.
27/03/2000
Reparto CR1-3 – ore 8:15, incidente - Fuoriuscita di olio Fock da una tasca termometrica accidentalmente aperta da un operaio che eseguiva operazione di manutenzione. Quantità fuoriuscita circa 1,5 tonnellate. Quattro operatori di reparto vanno all’infermeria interna di stabilimento per arrossamento occhi/gola.
20/04/2000
Reparto CR1-3 – ore 9:40, incidente – Perdita di etilene da un livello del serbatoio DP 331 con principio d’incendio spento dal personale di reparto. Sono intervenuti per sicurezza i vigili del fuoco aziendali.
27/04/2000
Reparto CR1-3 – ore 9, manutenzione – Sostituzione del compressore P 201 con quello di riserva. Possibile intervento delle torce.
28/04/2000
Reparto CR1-3 – ore 9, manutenzione – Sostituzione del compressore P 214 con il compressore P 216. Possibile intervento delle torce.
05/05/2000
Reparto CR 1-3 – ore 17:48, manutenzione – Fuori servizio del sistema di analisi in continuo del camino 2. Seguiranno comunicazioni per il ripristino.
09/05/2000
Reparto CS 28/30 – ore 11:49, incidente. Spargimento di soluzione di acido cloridrico al 33% da un accoppiamento flangiato della linea aerea nei pressi del magazzino materiali tecnici durante un trasferimento dal reparto TD5 al CS30. Si stima che siano fuoriusciti circa 150 litri di acido. Sono intervenuti i VVF.
15/05/2000
Reparto CR 1-3 – ore 21:35, incidente – Anomalia del sistema di regolazione dei reattori R 201 A/B. Invio in torcia di circa 5 tonnellate di etilene ed etano fenomeno durato 5 minuti.
08/06/2000
Il Prefetto di Venezia comunica una nuova procedura per la segnalazione degli incidenti chimico fisici. Con questa nuova procedura frutto di un accordo con le aziende, queste ultime non sono più tenute a comunicare tutti gli eventi piccoli e grandi ma solo quelli catastrofici e quelli visibili dall’esterno dello stabilimento. Di fatto si ritorna indietro di molti anni e le aziende cosi facendo riconquistano la libertà di azione e di denuncia. Si noti che di questo accordo all’esterno del giro degli addetti ai lavori si verrà a sapere solo grazie ad una pubblica denuncia di Medicina Democratica dell’8/9/2000. Si vedrà qui di seguito che la situazione cambia e che alcuni incidenti verranno taciuti completamente. La parola d’ordine per tutti è non vedere, non sentire. non parlare.
16/02/2000
(incidente visibile da setarno) Reparto CR 1-3 – ore 10:10, incidente – Fermata del compressore P201. Inviate in torcia circa 120 tonnellate di idrocarburi (prima stima). Normali condizioni ripristinate alle 12:40, piccole emissioni in torcia per il riallineamento dell’impianto fino alle ore 20. Complessivamente emesse in torcia 300 tonnellate di idrocarburi.
12/07/2000
(incidente visibile da esterno) Reparto CR 1-3 – ore 5, incidente – Fermata del compressore P201 con attivazione delle torce. Inviate circa 50 tonnellate di idrocarburi con portata massima complessiva di 150 t/h. Richiesti dalla Provincia chiarimenti che sono stati dati solo il 28/7. Il Blocco sembra essere stato dovuto dal minimo livello di olio nella tenuta di pressurizzazione del I° stadio.
13/07/2000
(incidente visibile da esterno) Reparto CR 1-3 – ore 8, manutenzione – Fuoriservizio degli analizzatori sul camino n°1 per manutenzione del ventilatore fumi. Ripristinato il giorno 18/7/2000.
01/08/2000
(incidente visibile da esterno) Reparto CR 1-3 – ore 6:45, incidente – Fermata del compressore P285 con attivazione delle torce. Ripristino alle 10:30, sporadica attivazione fino alle 14. Complessivamente vengono stimate circa 200 tonnellate di idrocarburi inviati in fiaccola, con portata massima di 170 t/h inviate ad entrambe.
04/08/2000
(incidente visibile da esterno) Reparto CR 1-3 – ore 9:20, incidente – Riduzione dei giri del compressore P285 con conseguente aumento della pressione a monte dell’apparecchio; apertura dei sistemi di emergenza con invio in torcia di circa 4 tonnellate di idrocarburi, con portata massima di 25 t/h. La Provincia richiede integrazioni di spiegazioni che arrivano solo l’11/9/2000.
06/08/2000
(incidente visibile da esterno) Reparto CR 1-3 – ore 17:45, incidente – Alta pressione nel compressore P 216 del ciclo frigo dell’etilene e della colonna di frazionamento etilene. Attivazione delle torce per circa mezz’ora con una quantità di etilene di circa 20 tonnellate. La Provincia richiede integrazioni che arrivano solo l’11/09/2000
09/08/2000
(incidente visibile da esterno) Reparto CR 1-3 – ore 10, manutenzione – Avvicendamento operativo del compressore P201 con il P285, si possono verificare momentanei scarichi in torcia.
Agosto 2000
INCIDENTE TACIUTO in base alle nuove disposizioni del Prefetto. Presso reparto dell’EVC foratura di una colonna e fuoriuscita di dicloroetano (prodotto cancerogeno) non si conosce ne il giorno ne la quantità di prodotto disperso!
22/08/2000
Edison Termoelettrica – Marghera Levante – ore 18:57, incidente – Arresto del gruppo 2 per cause elettrostrumentali in via di accertamento. Conseguente blocco della fornitura del vapore sulla rete del petrolchimico (circa 170 t/h). Dalle 20:30 è entrato in funzione il gruppo turbogas tg3. Ripristino graduale.
22/08/2000
(incidente visibile da esterno) Reparto CR 1-3 –ore 19:40, incidente – Vanno in torcia 100 tonnellate di idrocarburi dovuto alla mancanza di vapore sulla rete di stabilimento per il blocco del gruppo 2 della centrale Edison di marghera Levante. Funzionamento non mokless delle fiaccole.
04/09/2000
INCIDENTE TACIUTO in base alle nuove disposizioni del Prefetto. Presso reparto dell’EVC viene tagliato un tubo che contiene ancora prodotti tossici, viene fatto evacuare tutto il personale dell’impianto e delle imprese. Non si conoscono altri particolari.
Prima decade di settembre 2000
INCIDENTE TACIUTO in base alle nuove disposizioni del Prefetto. In giorno non meglio specificato durante operazioni della messa in marcia del nuovo serbatoio bunkerizzato dell’impianto TD di Enichem si verifica fuga o dispersione di FOSGENE (prodotto asfissiante estremamente pericoloso), le operazioni sono state immediatamente sospese e il prodotto continua ad essere stoccato nel vecchio impianto. Non si hanno altre notizie.
08/09/2000
MEDICINA DEMOCRATICA con pubblica lettera porta a conoscenza dell’opinione pubblica delle nuove procedure introdotte dal Prefetto che permettono alle aziende di non comunicare più gli incidenti autocertificati minori. In base a nuove procedure emanate l’8 giugno 2000 in gran silenzio.
08/09/2000
Il 13 settembre i gruppi consiliari di Provincia e Comune di Venezia di Rifondazione Comunista chiedono l’immediata revoca delle nuove procedure per la segnalazione degli incidenti chimico fisici e l’introduzione del precedente sistema che obbligava le aziende a segnalare tempestivamente tutti gli incidenti, grandi e piccoli.
19/09/2000
(incidente visibile da esterno) Reparto CR1–3 – ore 19:30, incidente – Riduzione del numero dei giri del compressore P211, non motivata, invia in torcia circa 21 tonnellate di idrocarburi in circa 2 ore.
28/09/2000
Reparto CV23 – ore 8 manutenzione – Fuori servizio dell’analizzatore del tenore di ossigeno dei fumi all’uscita del termocombustore E79. Probabile reinserimento entro una settimana. In funzione comunque lo stesso strumento in camera di combustione, mentre sui fumi si analizza in discontinuo con un’analisi ogni 3 giorni. Ripristinato il 4/10/2000 alle ore 16.
03/10/2000
Reparto CS 23/25 – ore 8 e 15 Incidente – Fuoriuscita di 5 litri di salamoia clorata da un foro nella tubazione di collegamento tra due apparecchi D4/D5. Intervenuto personale di reparto.
26/10/2000
Reparto CR1-3 – ore 21 Incidente – Blocco del compressore P201, invio in torcia di circa 70 tonnellate di idrocarburi (in prevalenza etilene) con punta massima di 140 t/h. Normalità ripristinata alle ore 1 e 30.
28/10/2000
Reparto CR1-3 – ore 23 Incidente – Blocco per alta temperatura del reattore R201 (conversione acetilene). Ripristino condizioni normali alle ore 0e30. Inviate in torcia circa 60 tonnellate di idrocarburi (prevalenza etilene)
08/11/2000
Reparto CV23 -. Ore 18 e 34 Manutenzione. Manutenzione straordinaria dell’analizzatore del CO e dell’HCL. L’analizzatore dell’ossigeno continua regolarmente. Reinserito alle ore 10 del 10/11/2000.
18/12/2000
Incendio all’impianto CRION di Porto Marghera alle ore 15 mentre si stavano effettuando lavori di saldatura si innesca un incendio che ha causato una enorme nube nera che si vedeva da chilometri di distanza. Anche in questo caso manca del tutto la comunicazione delle aziende tanto che l’allertamento scatta dall’esterno per comunicazione di una pattuglia dei vigili urbani che avverte vigili del fuoco esterni. La polemica che si scatena sui giornali è grande, e dura diversi giorni. Il Prefetto dovrà ritornare sui suoi passi e reintrodurre un sistema di comunicazione più stringente per le aziende.
22/12/2000
Reparto CV23 – ore 14 Manutenzione. Fuori servizio dell’analizzatore del tenore di CO nei fumi del termocombustore E79. Ripristinato il 27/12/2000 alle ore 12.